Il formaggio che non è un formaggio: Il brunost norvegese

Il brunost è un tipo di formaggio della tradizione norvegese, il nome significa letteralmente “formaggio marrone”, ed è proprio la colorazione a dare il nome al formaggio.

La versione moderna del brunost è nata nella seconda metà del 1800, da un’idea della lattaia Anne Haav, e si è diffusa molto rapidamente grazie alla semplicità della preparazione e l’enorme varietà di modi per utilizzarla. Il brunost viene preparato col siero del latte di capra bollito, che caramella gli zuccheri del latte, e poi lo si lascia raffreddare. Il risultato sarà il famigerato formaggio dal sapore molto dolce e dalla consistenza cremosa. Nonostante si chiami formaggio marrone, tecnicamente non è un vero e proprio formaggio. Esistono numerose varianti di brunost, e ci sono anche svariati modi di consumarlo.

Il più popolare è spalmarlo sul pane, e viene spesso abbinato alla marmellata, per esaltarne il sapore dolce, ma il brunost si usa anche come ingrediente in svariate ricette. Ad esempio potete trovare questo formaggio usato per fare dei muffin, biscotti, mousse, porridge, muesli, pancakes, e altri dolciumi. È proprio il sapore molto dolce del brunost a renderlo così utile a creare qualsiasi tipo di dolce. Ma non sono solo i dolci a fare uso di questo formaggio, ad esempio si usa nel “finnbiff”, lo spezzatino di cervo, dove serve ad arricchire il sapore della salsa.

Varianti

Esistono numerose varianti di brunost, ad esempio l’ekte geitost, fatto col latte di capra, dal sapore più marcato, il fløtemysost, che invece si fa col latte di mucca, e che presenta un sapore meno forte, e il gudbrandsdalsost, che combina il latte di mucca e di capra nella preparazione. Esistono anche varietà a basso contenuto di grassi, ottenute aumentando la proporzione di siero rispetto al latte e alla crema.

Il brunost è un’icona della tradizione culinaria norvegese, e sta acquistando popolarità anche all’estero, infatti è possibile trovarlo nei cataloghi di svariati importatori di formaggio europei. Il sapore del brunost è molto particolare, è una di quelle pietanze che o si odiano o si adorano, e i norvegesi la adorano alla follia. Ogni viaggio in Norvegia che si rispetti include una dieta a base di quantità spropositate di brunost. Se mai vi dovesse capitare sottomano dovete assolutamente assaggiarlo, potreste scoprire un nuovo modo per arricchire la vostra alimentazione, ma attenzione, può causare dipendenza.

Condividi: