I piatti tipici del Natale in Scandinavia

Il Natale è una delle feste preferite dagli scandinavi, dove le famiglie si riuniscono per passare una giornata di festa insieme all’insegna del buon cibo e della compagnia.

La carne e il pesce sono gli alimenti centrali della festa, e ogni paese ha le sue tradizioni per quanto riguarda il tipo di carne e di pesce che si presenta a tavola.

In Norvegia a Natale i ristoranti sono chiusi, e sulle tavole norvegesi troviamo generalmente le costine di maiale (ribbe) come piatto di carne, mentre per il pesce è il merluzzo la portata principale. Tra i dolci più diffusi troviamo il marzapane e il budino di riso, di solito accompagnati da del buon vin brulè, una ricetta molto diffusa in tutte le zone fredde, anche nelle regioni montane dell’Italia.

In Svezia non possono mancare le polpette svedesi sulle tavole natalizie, accompagnate dal prosciutto. I pesci preferiti dagli svedesi in questa giornata sono le aringhe e l’immancabile salmone. Un altro piatto svedese natalizio molto diffuso è il Janssons Frestelse (La tentazione di Jansson), un tipo particolare di stufato. Anche qui come in Norvegia il marzapane è un dolce natalizio molto diffuso, oltre ai dessert allo zafferano e il riso alla malta.

La Finlandia condivide molte tradizioni con la vicina Svezia, e il cibo non fa eccezione. Anche qui sulle tavole troviamo il prosciutto cotto al forno, lo stufato (in questo caso è preparato con la rutabaga, un ortaggio che possiamo anche trovare col nome di rapa svedese), e insalata di barbabietole.

Questa è solo una panoramica del cibo che possiamo trovare sulle tavole scandinave a Natale, e ogni regione ha le proprie ricette e le proprie tradizioni che variano in base al luogo in cui ci troviamo.

Condividi: